IL CAMBIAMENTO CENTRATO SULLA PERSONA DELLA MEDICINA E DELLA SANITA’

Il cambiamento epistemologico della scienza medica

Riprodotto  con autorizzazione da  : Giuseppe R.Brera  Medical Science and Health    Paradigm Change. Università Ambrosiana 2018

(e dalla presentazione invitata del prof. Giuseppe R.Brera alla Organizzazione Mondiale della Sanità-4 Maggio 2011)

La Scienza medica sviluppatasi grazie alla rivoluzione positivista di Claude Bernard , che ha fondato la medicina sperimentale in laboratorio sugli animali e che ha portato a importanti progressi farmacologici negli ultimi cinquant’anni , è cambiata in un senso antropologico grazie alla rivoluzione dell’Allostasi in fisiologia che ha soppiantato il concetto di Omeostasi di Cannon  , alla psico-neuro-endocrino-immunologia , alla Neurobiologia, alla scienza degli affetti,  alla epigenetica riassunti dalla “Teoria della relatività delle reazioni biologiche”, pubblicata nel 1996. Questo progresso ha determinato la caduta del paradigma meccanicista della teoria dello stress di Selye organizzato su un modello di causalità lineare: a uno stimolo A consegue meccanicamente uno stimolo B. Questo appare vero solo nell’emergenza, quando la variabilità biologica è ridotta.   Il cambiamento  che nasce dalla ricerca di base, evidenzia e definisce per la prima volta nuovo paradigma epistemologico[1] per la Medicina basato sull’interazione di tre mondi di variabili  appartenenti  alla soggettività, la biologia e l’ambiente fisico e interpersonale, pilotato dalla persona attraverso il suo lavoro interpretativo  delle possibilità nell’esperienza, fatto che ha come risultato uno stile di vita e la sua qualità.  Questo contributo teleonomico alla medicina  è stato dato dalle scienze umane a partire dagli studi antropo-analitici della adolescenza che hanno evidenziato nella natura umana una misteriosa chiamata alla verità, all’amore e alla bellezza, a cui l’uomo è chiamato a rispondere per tutta la vita. Dall’incontro dell’interazionismo evidenziato dalle scienze di base e dalla teleonomia esistenziale evidenziata dalle scienze umane e dalla kairologia, ne è nato un paradigma indeterminista, rivoluzione epocale simile alla fisica agli inizi del secolo scorso, che ha dato origine nel 1999 in Italia, presso la Scuola Medica di Milano, alla Medicina centrata sulla persona e al metodo clinico centrato sulla persona teorizzati da Giuseppe R.Brera.  Questa rivoluzione epistemologica  della scienza medica ha permesso la nascita di un nuovo concetto di salute che oggi è intesa come “ La scelta delle migliori possibilità per essere la migliore persona umana”, portando le scienze delle salute a orientarsi sulla valutazione della persona, e della qualità della sua vita, come determinanti nella patogenesi delle malattie. Il lavoro clinico e preventivo risulta modificato in un senso antropologico-personalista con la necessità da parte del medico di acquisire nuove competenze metodologiche che partono dalla capacità d’interpretare i fenomeni empatici,la diagnosi della persona, lo studio dei fattori protettivi e della qualità dell’ambiente umano e fisico e della qualità del rapporto della persona con esso.

La prima ricerca al mondo sugli effetti clinici dell’applicazione del metodo clinico centrato sulla persona fatta da 7 medici di famiglia, 6 pediatri territoriali, ( campione = 16.000 assistiti)  3 medici ospedalieri, 4 liberi professionisti , formati al metodo clinico centrato sulla persona presso la Scuola medica di Milano ha dimostrato un impressionante riduzione di somministrazione farmaci e visite specialistiche , ricoveri ospedalieri, un aumento della soddisfazione professionale  un diminuzione forte del lavoro ambulatoriale per una maggiore autonomia dei pazienti. Una pediatra con 800 assistiti aveva prescritto lo 80% meno farmaci a i bambini rispetto alla media dei pediatri della Regione Lombardia.

Il risparmio di sofferenze e spese sanitarie (ca il 50%) è  possibile, è sorprendente con dei ritorni positivi anche su altri contesti, come famiglia e lavoro. Se le amministrazioni pubbliche della sanità e i governi fossero stati attenti all’innovazione, invece di ostacolarla, l’Italia avrebbe potuto investire in risorse umane e risparmiare ca 900 miliardi di euro in 13 anni. Tuttavia l’asinità culturale della dirigenza sanitaria italiana non l’ha permesso.  Il medico sfugge all’alienazione e allo stress da ambulatorio affollato  e al cottimo e ritorna a essere un vero  clinico con nuove capacità che integrano lo studio della soggettività dei pazienti, che sappiamo oggi legata alla patogenesi non solo per stili di vita non salutari. Ma per la dimensione emotiva  affettiva e relazionale nel quotidiano che agisce modulando l’informazione epigenetica. La metodologia clinica insegnata oggi e praticata è obsoleta e non corrisponde alle consocenze scientifiche.  Tuttavia l’applicazione del metodo clinico  centrato sulla persona che dal 1999 è insegnato presso la Scuola Medica di Milano, con procedure di qualità, ancora uniche nel mondo , richiede tempo e pertanto è necessaria una riforma dei massimali che devono scendere a 800-1000 al massimo, con una retribuzione adeguata.

La ricerca è disponibile su Internet.

 

Tuttavia malgrado dal 2003 gli amministratori della sanità lombarda e anche i governi siano stati informati, nulla è stato fatto per promuovere la formazione alla Medicina centrata sulla persona .

[1] L’epistemologia è la filosofia della scienza che studia senso, obiettivi e metodo della conoscenza scientifica, in questo caso della Medicina

Aderisci  alla Charte Mondiale de la Santé -the World Health Charte

Informazioni sulle possibilità di formazione alla Medicina centrata sulla persona

©Copyright Comitato Sanitario Nazionale 2019

Bibliografia

[1] Brera G.R.  The medical science and health paradigm change.  Milan: University Ambrosiana Ed ; 2018

[2] Kandel Er,Dubai Y,Mayford MR The molecular and systems biology of memory. Cell.2014 Mar 27;157(1): 163-doi/cell.2014.03.01

[3] Alberini CM, Kandel ER The Regulation of transcription in Memory Consoldation. Cold Spring Hab. Perspective   Biol.2015 Jan.7 (1) doi 10-110/cshperspect a021741

[4] Montagnier L.,  Aissa J.,  Del Giudice E. , Lavallee C.,  Tedeschi A., Vitiello G.  DNA waves and water. Journal of Physics: Conference Series 306 (2011) 012007 doi:10.1088/1742-6596/306/1/012007

[5] Rein G. Effect of conscious intention on human DNA. Proceedings of the International Forum of New Sciences. October 1996 Denver.CO.USA

[6] Meaney MJ,  Szyf M. Maternal care as a model for experiences-dependent chromatin plasticity? Trends Neurosci. 2005 Sep; 28(9):456-63

[7] McGowan PO, Sasaki A, D’Alessio AC, Dymov S, Labonté B, Szyf M, Turecki G, Meaney MJ Epigenetic regulation of the  glucocorticoid receptor in human brain associates with childhood abuse. Nat Neurosci. 2009 Mar;12(3):342-8

[8] Szyf M and Meaney J.M Epigenetics, Behaviour, and Health. Allergy Asthma Clin.Immunology 2008;4(1):37-4

[9] Francis D. Biological Embedding of Social Factors: Epigenetic Processes and Health Inequalities. Paper presented at 13st APA Annual Meeting and Exposition; Proceedings of 136 Meeting; 2008 Oct. 25-29,San Diego,USA;APA;2008

[10] Biava P.M Reprogramming of normal and cancer stem cells. Curr.Pharm.Biotechn.2011 Feb.1;12(2):145

[11] Sterling P.,Eyer J.  Allostasis: a new paradigm to explain arousal pathology. In: Fischer S Reason J. editors. Handbook of Life  Sciences, cognition and Health. New York 1988 : J.Wiley and sons; p. 629-64

[12] Ader R., Felten L ,Cohen N. Psychoneuroimmunology. San Diego,NewYork,Boston,London,Sydney,Tokyo,Toronto:Academic Press;1990.

[13] Ryff C.D and Burton H. Singer  The role of emotion on pathways to positive health. In.: R.J.Davidson, K.R.Scherer&H.H. Goldsmith Editors. Handbook of affective sciences. New York:Oxford University Press; 2003 p. 1083-1997;

[14] Brera G.R A Revolution for Clinical Method and Bio-Medical Research. The determinate and the quality indeterminate Relativity of Biological Reactions. Milano: Università Ambrosiana;1996

 

[1] Brera G. R. (1997). The relativity of biological reactions and the first formulation of and interactionist epistemological paradigm for medical science and its application in clinical research and medical education. Medicine, Mind and Adolescence. 12, 1-2: 7-1

[15] Laundeslangers M.L., Ryan S.M.,Drugan S.F.F et al. Coping and immuno suppression : inescapable but not escapable shock suppresses lymphocytes proliferation. Science. 1983, 221 :568-570

[16] Liu D., Dorio J., Tannembaum J. (Maternal care, Hypocampal Glucorticoid Receptors and Hypotalamic-PituitaryAdrenal Responses to stress. Science 1997; 277:1659-1662

[17] Brera G.R.  Epistemology and medical science: change of the paradigm. Paper presented at Return to Hippocrates Quality and Quantity in Medical Education. Giuseppe R.Brera, Claudio Violato editors . Proceedings  of the second Conference on New Perspective in medical Education; 2005 May 27-28,  Milan, Italy , Università Ambrosiana ; 2005. p 19

[18] Fawzy F.L ,N.Y.Fawzy, and al. Short term psychiatric intervention for patients with malignant melanoma: effect on   psychological state, coping and the immune system. In: C.E. Lewis, C.O’Sullivan, and J. Barraclough eds.  The Psycho-immunology of cancer.  Oxford, New York, Tokio :  Oxford University Press; 1994. p. 291-320

[19] McGowan PO, Sasaki A, D’Alessio AC, Dymov S, Labonté B, Szyf M et al Turecki G, Meaney MJ  Epigenetic regulation of the  glucocorticoid receptor in human brain associates with childhood abuse. Nat Neurosci. 2009 Mar;12(3):342-

[20]Svensdoi: 10.1016/j.canep.2015.12.003son T, Inoue M, Sawada N, Charvat H, Iwasaki M, Sasazuki S Coping strategies and cancer incidence and mortality: The Japan Public Health Center-based prospective study. Cancer Epidemiol. 2016 Feb;40:126-33.

[21] Brera G.R.  The manifesto of Person Centered Medicine. Medicine, Mind Adolescence ,1999; Vol. XIV, n. 1-2:3-7

[22] Brera G.R.  . Person Centered Medicine and Medical Education in third Millennium (with the introduction of Iosef Seifert  The  seven aims of Medicine it.) Roma- Pisa: IEPI ;2001 (Italian)

[23] Mezzich E.J. The Geneva Conferences and the emergence of the International Network for Person Centered Medicine. Journal of evalulation of Clinical Practice 2011;17(2):333-33

[24] Brera GR. Person Centered Medicine: Theory,Teaching,Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-79

[25] Brera G.R. and ITFOP Education in Person-Centered Clinical Method and Perceived Quality of Person-Centered Clinical method. In : Giuseppe R Brera, Claudo Violato editors. Proceedings of the first International Symposium on New Perspectives in Medical Education;  2003 October 23-25;Assisi,Italy, p 34. DOI: 10.13140/RG.2.1.3374.5447. Available from

http://www.unambro.it/html/pdf/Person_Centred_Clinical_Method_Teaching.pd

[26] Brera G.R   and   aa.   Reliability and validity of Person Centered  Medicine Clinical Method  for a  Person and People Centered Care: a survey on 144 clinical reports of  physicians prepared to apply Person Centered Clinical Method to  adolescents from the Academic Year  1997 to  2002 at the Milan School of Medicine of the University Ambrosiana .  Proceedings of the Vth Geneva Conference on Person Centered Medicine . 2012 April 30-May 2  Geneva , Person Centered Medicine International  Network 2012.   DOI 10.13140/RG.2.1.4699.0568

[27] Brera G.R. The Person Centered Health Paradigm and its impact on health sciences.(Internet) Research  Gate 2015 DOI:10.13140/RG 2.1.2594.1925 2015-05-21 T 15:42:05 UTC. Available from https://www.researchgate.net/publication/277010325

[28] Brera G.R  Person Centered Medicine  and Medical Education in Italy  in WHO  SymposiumPerson Centered Medicine and Medical Education. (internet)  Geneva : WHO Symposium;  4 May 2011. WHO  Available from http://www.unambro.it/html/pdf/All_Symposium_Education_People_Centred_4May2011.pdf

[29] Wilet C. Walter,  Balancing Life Style and Genomic Research for Disease Prevention. Science 2002 Apr 26; 296 (5568):695-8

[30] Brera G. R The adolescent as person. Person centered adolescence  theory. Medicine Mind and Adolescence 2001; XVI (1-2): 5-1

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.