MODIFICAZIONI GENOMICHE E VACCINI ANTI-COVID

 

Pubblichiamo questa Review che documenta la possibile pericolosità di vaccini anti-COVID a vettore virale a causa della modificazione del genoma e l’induzione di  un abnorme  e permanente espressione genica, che negli animali è carcinogenetica. Il testo completo è diponibile su Internet.

La review rende improponibile l’obbligo vaccinale, e sconfessa il delirio messianico con cui sono stati accolti i vaccini dando ragione alla condotta prudente dei sanitari che hanno rifiutato i vaccini che troveranno in questo lavoro  ragioni difensive nel loro rifiuto e rendendo le vaccinazioni di bambini e ragazzi, non a rischio, un atto criminale in quanto il vaccino produce un’alterazione del genoma e un’espressione genica permanente, con  possibili gravi conseguenze, anche tumori e malattie auto-immuni.

Il problena sanitario, oggi è una strategia sanitaria che non richieda vaccinazioni, o ulteriori vaccinazioni, comunque a rischio di inefficacia e potenzialmente pericolose (effetto ADE)  introducendo ” L’allostasi antivirale e l’iimunostimolazione preventiva”  promossa dal CSN e realizzabile con l’educazione alla salute, il  prevenire i danni genetici già fatti delle cui  conseguenze avverse a lungo termine siamo all’oscuro.

Ci si domanda quali saranno gli effetti neurobiologici, psicologici, comportamentali dell’alterazione del genoma dei neuroni del sistema nervoso centrale e dei gameti.

Pfizer e le altre si sono inoltre ben guardate da controllare epidemiologicamente l’incidenza dei tumori , come appare dalla relazione della FDA. sui dati epidemiologici degli effetti avversi, né in Italia c’è un piano di ricerca epidemiologico pubblico a lungo termine.

Prendiamo atto comunque di decessi di adolescenti in italia e all’estero ,    non a rischio per l’immunità innata, che sarebbero vivi  e di adulti se le dirigenze sanitarie fossero state epistemologicamente  scientificamente, clinicamente  aggiornate, dato che il SARS-COV 2 è un virus facilmente neutralizzabile a livello preventivo  e la sindrome clinica curabile domiciliarmente

La politica sanitaria dei governi Conte e Draghi sono apparse e tuttoggi appaiono assolutamente imprudenti e sbagliate . (eufemismo) e sono responsabil della morte di due adolescenti, e di molti adulti, che oggi sarebbero vivi.  La omissisone di una vera prevenzione secondaria finalizzata a creare un scudo metabolico-immunitario per la popolazione, e una terapia adeguata domiciliare precoce, all’inizio della pandemia avrebbero risparmiato decine di migliaia di vite umane.

E’ necessario un cambiamento di rotta immediato.

a cura della redazione scientifica

Iohannes Mazetès

 

Fig. 1

Foreign DNA insertion into hamster genome alters profiles of cellular DNA methylation in the ~ 900 copies of IAP retrotransposon sequences. Altered methylation patterns are maintained even after loss of the transgenomes”

Le alterazioni della metilazione inducono tumori a livello sperimentale e umano.

da

Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome – Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines?

Vigorous vaccination programs against SARS-CoV-2-causing Covid-19 are the major chance to fight this dreadful pandemic. The currently administered vaccines depend on adenovirus DNA vectors or on SARS-CoV-2 mRNA that might become reverse transcribed into DNA, however infrequently. In some societies, people have become sensitized against the potential short- or long-term side effects of foreign DNA being injected into humans. In my laboratory, the fate of foreign DNA in mammalian (human) cells and organisms has been investigated for many years. In this review, a summary of the results obtained will be presented. This synopsis has been put in the evolutionary context of retrotransposon insertions into pre-human genomes millions of years ago. In addition, studies on adenovirus vector-based DNA, on the fate of food-ingested DNA as well as the long-term persistence of SARS-CoV-2 RNA/DNA will be described. Actual integration of viral DNA molecules and of adenovirus vector DNA will likely be chance events whose frequency and epigenetic consequences cannot with certainty be assessed. The review also addresses problems of remaining adenoviral gene expression in adenoviral-based vectors and their role in side effects of vaccines. Eventually, it will come down to weighing the possible risks of genomic insertions of vaccine-associated foreign DNA and unknown levels of vector-carried adenoviral gene expression versus protection against the dangers of Covid-19.

A decision in favor of vaccination against life-threatening disease appears prudent. Informing the public about the complexities of biology will be a reliable guide when having to reach personal decisions about vaccinations.

Keywords: Adenovirus DNA integration into mammalian genomes, adenovirus vector DNA integration into human genome, expression of adenoviral genes in vector DNA, adenovirus vector DNA & RNA-based SARS-CoV-2 vaccines, epigenetic consequences of foreign DNA integration, retrotranscription of SARS-CoV-2 RNA into DNA

 

Full Test

 

SOSTIENI IL COMITATO SANITARIO NAZIONALE SE SEI RICONOSCENTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.