MOBILITAZIONE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI ITALIANI CONTRO LE CONDIZIONI D’OBBLIGO VACCINALE E LA DISCRIMINAZIONE “GREEN PASS”

 

La verità scientifica mostra:

  1. che i vaccini non sono protettivi contro le varianti SARS-COV 2, ma solo possono attenuare la sindrome clinica;
  2. che le persone sotto i 29 anni ,per l’immunità innata e la ridottissima possibilità di contagio, sono protetti dal rischio di mortalità (case/fatality = zero;
  3. che il “Green Pass” è un’istituzione demenziale discriminante la popolazione, in quanto i vaccinati sono contagiosi quanto i non vaccinati
  4. che il Ministro della Sanità Roberto Speranza e il suo staff hanno omesso la prevenzione primaria e secondaria basata sull’allostasi anti-virale e l’imunostimolazione preventiva sulla base della letteratura scientifica pubblicata dopo la prima epidemia SARS-COV, scomparsa senza vaccini grazie a una rapida immunità di gregge che i vaccini hanno ostacolato, selezionando varianti sempre più pericolose;
  5. che il Ministro della sanità Speranza ha ostacolato efficaci cure domiciliari con la responsabilità di migliaia di morti;
  6. che i vaccini sperimentali di natura genetica hanno effetti avversi gravi a breve e alunga distanza, anche la morte; la loro pericolosità è dovuta al cambiamento del genoma i cui effetti possono indurre gravi conseguenze genetiche con induzione di tumori, malattie auto-immuni, alterazione del DNA dei gameti e dei nueroni, con effetti probabilmente catastrofici;

Gli studenti Universitari italiani non possono accettare questo potere folle , basato sul falso scientifico a danno della popolazione e a loro danno e si devono mobilitare e portare alle dimissioni il Minsitro della salute Speranza.

 

a cura di Iohannes Mazetès

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.