LA RICERCA DOCUMENTA GRAVISSIMI RISCHI DELLA VACCINAZIONE m-RNA ANTI-COVID 19 PER GLI ADOLESCENTI 12-17 ANNI

 

 

Introduzione

La ricerca “COVID-19 Vaccine Safety in Adolescents Aged 12–17 Years — United States, December 14, 2020–July 16, 2021” uscito il 6 Agosto,  stronca definitivamente la campagna mediatica per la vaccinazione di bambini e gli adolescenti del presidente del Consiglio Superiore della Sanità e del CTS Franco Locatelli , del ministro della Sanità Roberto Speranza, del presidente della Società Italiana di pediatria  e,di virologi mediatici nostrani ,   di qualche docente universitario di pediatria folk,  edell’associazione dei Presidi italiani  e di qualche  Presidente di Regione, aprendo le porte a un intervento diretto della magistratura e della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici per ridurre al silenzio gli analfabeti , le povertà morali e le violazioni deontologiche difendendo bambini, giovani e adolescenti da un delirio vaccinale che non li riguarda.  I soggetti citati infatti “ex-catedra” servendosi dei mezzi di comunicazione di massa cercano e hanno cercato in continuazione di rassicurare i genitori di adolescenti e bambini sul fatto che la vaccinazione mRNA  anti SARS-COV 2  è esente da effetti avversi  ma che la ricerca (6 Agosto) citata confuta clamorosamente.

Come già i dati epidemiologici avevano indicato, il rapporto casi/fatalità nelle persone  con età inferiore o uguale a 29 anni è vicina allo zero o quasi, inoltre chi conosce un briciolo di immunologia e ha letto la prima parte del mio trattato sul SARS-COV 2:  “ The virus entry”, sa che questo è dovuto al fatto che i giovani, gli adolescenti e i bambini sono protetti dal contagio e se raramente contagiati- probabilmente indice di alterazioni lipidiche della membrana cellulare, come nei soggetti a rischio- sono asintomatici o quasi e  la loro immunità innata in pochi giorni elimina il virus rendendoli molto meno pericolosi di un soggetto vaccinato contro la prima edizione del SARS-COV 2  nel trasferire un virus mutato. Lo  studio pubblicato su Lancet di Erika Molteni, Carole H Sudre,Liane S, Canas et al.  , su una popolazione di 258 790  soggetti di età compresa tra  5-17 anni conferma  la povertà sintomatica (stanchezza-cefalea) con una durata media da 6 a 7 giorni dei 1734  positivi inclusi nel tempo dello studio. Solo 77 avevano una durata sintomatologica superiore e di questi uno solo ha dovuto ricorrere a cure ospedaliere. Dei 258.760 bambini e ragazzi non è stato riportato alcun decesso. (per approfondire consultare il testo) Questo dimostra la potenza dell’immunità innata umorale dei bambini e dei ragazzi.

2. La ricerca USA

 I dati  della citata ricerca USA si basano su un sistema di rilevazione su segnalazioni spontanee da operatori sanitari o d chiunque  ( sistema VAERS ) mentre una rilevazione diretta dagli adolescenti o da prossimi è stata fatta con il sistema V-safe dando agli ado una applicazione di rilevazione dei sintomi.

2.1 Rilevazione V-safe

In questa rilevazione che durava 7 gg dopo la vaccinazione sono stati arruolati dal 14 Dicembre 2020 al 16 Luglio 2021 66.350 adolescenti di età 16-17 e 62709 di età 12-15. Sottoposti a una e due dosi di Pfizer-BioNTech. Durante la settimana nella fascia d’età 12-15  il 63,9% dopo la prima dose riportava effetti avversi locali e il 43,9 sistemici. Reazioni avverse sistemiche erano più frequenti dopo la seconda dose (63,4 locali – 48,9 sistemiche). Nella fascia 16-17 reazioni avverse sistemiche alla prima  dose  furono riportate dal 55,3 % dei ragazzi   e dopo la seconda dal 69,9 %. Le reazioni erano più frequenti il giorno successivo alla vaccinazione. La reazione sistemica più frequente dopo la seconda dose è stata la febbre ( 1/3 degli ado dopo la seconda dose) . I/4 degli adolescenti hanno dichiarato di non essere stati in grado di svolgere le normali attività il giorno dopo la seconda dose. 1 adolescente su 100 secondo i ricercatori hanno avuto bisogno di cure mediche ( ma cumulativamente 4 su 100)  e ca 1,1 su 1000 sono stati ospedalizzati estrapolando i dati. Gli autori, sbagliando, hanno preso solo la percentuale degli adolescenti 12-15 anni dopo l seconda dose. ( ca 56). In questa rilevazione, ovviamente non è stato possibile la rilevazione del numero dei morti.  Per quanto riguarda la segnalazione di decessi di bambini attribuiti in Italia al Covid,  le vere cause andrebbero ricercate con accuratezza  scientifica e non con approssimazione ad usum ideologico.

In Inghilterra la vaccinazione sotto i 18 anni  ufficialmente non è raccomandata dalla  Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI), governativa ritenendo che la mortalità da COVID per bambini e adolescenti e di ca 1 su 1.000.000 ( molto inferiore a molte altre cause)

2.2. Sinopsi degli  effetti avversi riportati dal sistema VAERS

Mortalità:    14 ragazzi su 9246 segnalazioni  di cui  effetti avversi gravi  (n=868-includendo i decessi)

Gli  effetti avversi non gravi sono stati 8363 .C’è da far rilevare che nello studio la sincope e la perdita di coscienza che incidono per 21,9 %  sono stati categorizzati in effetti avversi non gravi.

Le miocarditi, (40,3%)  grave effetto avverso, già segnalato in altri paesi  è oggetto di una uteriore rilevazione specifica).  Dall’Aprile  al Giugno al VAERS sono arrivate  più di 1000 segnalazioni. Il fatto è molto preoccupante.  Negli adulti incidono per 1 su 100.000 e le pericarditi 1,8 su 100.000 effetti avversi da cumularsi con altri .

Su 1537 atleti USA la prevalenza clinica e sub-clinica riscontrata invece è stata dello 2,3 su 100.

In Israele le stime per gli adolescenti sono state da un caso su 3000 a un caso su 6000. (Science 1 Giugno 2021)

Questi dati smentiscono la WHO, e le prime rilevazioni in materia.

Effetti avversi gravi (Serious adverse effects) N=863 (includendo 14 ragazzi/e morti)

Chest pain                                                                    56.4

Increased troponin                                                  41.7 

(segno di danno miocardico)

Myocarditis                                                                 40.3  

Increased c-reactive protein                               30.6

Negative SARS-CoV-2 test result                       29.4

Fever                                                                               28.3

Normal echocardiogram                                       26.9

Abnormal electrocardiogram                            25.6

Headache                                                                     22.2

Difficulty breathing                                                21.4

Elevated electrocardiogram ST segment               20.5

Normal chest radiograph                                              19.7

Intensive care                                                                    18.1

Vomiting                                                                             17.0

Nausea                                                                                 16,6

    Effetti avversi “non severi” =8363

Dizziness              (vertigini)                                21.2

Syncope                                                                      14.4

Nausea                                                                       10.4

Headache                                                                  10.0

Fever                                                                           8.3

Loss of consciousness                                        7.5

Excessive sweating                                             7.4

Fatigue                                                                     7.2

Pallor                                                                        7.1

Product administered to patient outside of indicated age range

7.0

Product storage error                                        6.4

Vomiting                                                                 6.4

Difficulty breathing                                            5.3

Chest pain                                                               4.9

Pain                                                                            4.6

Siamo poi ancora all’oscuro sugli effetti avversi a lunga distanza ( malattie auto-immuni e probabilmente tumori cone prevedibile da evidenze scientifiche.

Ora tenendo presente che gli adolescenti sono a rischio zero o quasi per la mortalità da COVID-19, come appare, dai dati epidemiologici  e dallo studio di Molteni e altri è chiaro che da un punto di vista morale non sembra “un atto d’amore” e moralmente e deontologicamente lecito  indurre la vaccinazione o vaccinare  bambini e adolescenti  questi perché potrebbero “ contagiare”.  Ma la forte reazione immunitaria innata dei ragazzi, che solo in una minima percentuale sono asintomatici e  positivi e ( stanchezza-cefalea), oltre a modificare il virus con la difesa immunitaria e attenuarne la pericolosità, lo eliminano rapidamente.

La strategia giusta a livello mondiale per affrontare il COVID-19 e le sue prevedibili e pericolosi varianti, già in selezione, come ogni altra malattia infettiva e il cancro è “l’immuno-stimolazione preventiva e l’induzione dell’allostasi anti-virale, facilmente realizzabile.

3. Diffida pubblica

 Il Comitato Sanitario Nazionale, la Scuola medica di Milano, la Società Italiana di Adolescentologia e di medicina dell’adolescenza  diffidano pubblicamente chicchesia dal proporre, indurre ed effettuare vaccinazioni a bambini e adolescenti  anche con modi subdoli e servendosi dei media riservandosi ogni azione legale .

A partire da oggi ogni induttore di vaccinazione degli adolescenti o medico o altri che vaccinino bambini o adolescenti saranno oggetto di denuncia penale.

4. Jorge Maria Bergoglio (“Papa Francesco”)

 Ci riferiamo anche all’ultima uscita di Jorge Maria Bergoglio  “Papa Francesco”,  “opinion leader”  mondiale che, probabilmente consigliato male, esorta alla vaccinazione come “ atto d’amore”,  confermando i suoi difficili rapporti con l’idea dell’esistenza di un’idea della verità oggettiva  emersa nell’enciclica “ Evangeli Gaudium” ( “La realtà è, l’idea si elabora”)

Jorge Maria Bergoglio  vada a chiedere se i genitori  che hanno autorizzato la vaccinazione dei figli minori, a rischio zero per il COVID-19, poi deceduti dopo il vaccino, se pensano di aver fatto un “atto d’amore”.

Amore e verità sono inseparabili in chi segue Gesù Cristo.

Da dove nascono questi omicidi se non dalla mancanza di rispetto della verità che i bambini e i ragazzi non sono a rischio di COVID-19 e delle sue conseguenze, se non prevenute e  curate bene, e che nessuno, nemmeno un “Papa” può indurre un rischio la loro salute e la loro vita.

 

di Giuseppe R.Brera

(nel ruolo di)

President of the World Health Committee- WCHMPC

·        Presidente del Comitato Sanitario nazionale , Direttore Scuola Medica               di     Milano, Presidente della Società Italiana di Adolescentologia e                     Medicina dell’adolescenza

References

  1. Brera G.R. SARS-COV-2 ALLOSTASIS AND THE PEOPLE AND PERSON CENTERED PREVENTION A NEW  PREVENTION STRATEGY  BASED  ON A  PEOPLE’S METABOLIC AND IMMUNE SHIELD  FOR THE PANDEMIC SHUTDOWN  – 1065 references. 632 p. – 1065 references.
  2. Part 1:  “THE  SARS-COV 2  ENTRY RELATIVITY  AND COVID 19 138 pp. euro 30 e-book and printed  Milan, Università Ambrosiana ed. 2021     ISBN: 9798530093906
  3. Part 2 –  THE SARS-COV 2- INDUCED IMMUNOSUPPRESSION AND COVID-19 ANERGY
  4. Part 3 THE ANTI-VIRAL PREVENTIVE IMMUNOSTIMULATION AND METABOLIC ALLOSTASIS

337 pages- 600 references –ISBN  9798547583520  (IN PRESS)

  1. Brera G.R : Person-Centered Medicine and Person-Centered Clinical Method-Clinical results of the Medicine unitary paradigm teaching and the SARS-COV 2 entry relativity inducing COVID-19 person-centered prevention.- 131 p. -132 references euro 25 – e-book and print ISBN: 9798726465432″
  2. Keehner J, Horton LE, Pfeffer MA, et al. SARS-CoV-2 Infection after Vaccination in Health Care Workers in California.   N Engl J Med. 2021;384(18):1774-1775. doi:10.1056/NEJMc210192
  3. [2] Bannister S, Messina NL, Novakovic B, Curtis N. The emerging role of epigenetics in the immune response to vaccination and infection: a systematic review. Epigenetics. 2020;15(6-7):555-593. doi:10.1080/15592294.2020.1712814
  4. [3]Adverse Effects of Vaccines: Evidence and Causality Committee to Review Adverse Effects of Vaccines; Institute of Medicine; Stratton K, Ford A, Rusch E, et al., editors.Washington (DC): National Academies Press (US); 2011 Aug 25
  5. CDC COVID-19 Response Team; Food and Drug Administration. Allergic Reactions Including Anaphylaxis After Receipt of the First Dose of Pfizer-BioNTech COVID-19 Vaccine – United States, December 14-23, 2020. MMWR Morb Mortal Wkly Rep. 2021;70(2):46-51. Published 2021 Jan 15. doi:10.15585/mmwr.mm7002e1

[5]Ibidem 2

[6] Ibidem 2

 Gli atti del Congresso (in italiano e Inglese) :

“Il cambiamento di paradigma centrato sulla persona ,del concetto di salute , della Medicina e il COVID-19

The person-centered paradigm change of health and Medicine paradigms and COVID-19

Sono scaricabili gratuitamente dal sito dell’Università Ambrosiana

www.unambro.it

o dal sito dello “ World Committee for Health and Medicine Paradigm Change”

By  communication@scuolamedicamilano.it

Distributed worldwide by Amazon and the editorial staff of the Ambrosiana University editorialdepartment@unambro.i

© Copyright Comitato Sanitario Nazionale 2021

 

Supporta il Comitato Sanitario Nazionale Italiano  e lo World Health  Committee con una donazione

 Donate to the Italian National Health Committee and World Health Committee

 

Revisionato da  Johannes Mazetés    CSN and WHC editorial Director

 

©Copyright Comitato Sanitario Nazionale 2021

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.