Il II° GOVERNO CONTE VUOLE LEGALIZZARE LA CANNABIS “LIGHT”

 

IL II°GOVERNO CONTE  VUOLE LEGALIZZARE LA CANNABIS

Editoriale

Come previsto dalla appartenenza del Partito Democratico dei 5 Stelle al gruppo di 212 parlamentari per la legalizzazione  della Cannabis nel XVII° legislatura , tra cui il Ministro degli esteri Di Maio, e il Presidente della Camera, Fico, il II° governo Conte ha tentato di di legalizzare la vendita della Cannabis light, già cassata dalla Corte di Cassazione penale in quanto sostanze psicotrope “offensive”. La Società Italiana di Adolescentologia e Medicina dell’Adolescenza alla luce delle conoscenze scientifiche che attestano l’accumulo  nel tessuto adiposo del Delta 9Idressi cannabinolo altamente tossico per il cervello  in quanto distrugge il DNA dei  neuroni , producendo gravi danni alla sfera emotiva-cognitiva, mentre il Canabidiolo è allo studio per proprietà anti-psicotiche,  ha chiesto alla Presidente della Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati, di non ammettere  l’emendamento del Governo nella legge di bilancio in quanto anti-costituzionale (art 31-32: tutela della salute dei minori e della popolazione). La Presidente della Camera non ha ammesso l’emendamento “per motivi tecnici” .

Questa iniziativa si configura nel tentativo generale di eludere il pensiero critico della popolazione, verso una società Orwelliana e Lobsteriana, anticipata da Haldous Huxley nel libro “Il mondo nuovo”.

Fonti bene informate attestano che il Governo guidato dal padre di un minore adolescente, intende inserire la legalizzazione della vendita della Cannabis nel decreto “mille proroghe”

E’ evidente che i medici italiani, per motivi morali e di culturali, devono mobilitarsi a difesa della salute della popolazione  con un sciopero generale e che la FNOMCEO si deve opporre allo scellerato progetto governativo.

EXPERTIZE SULLA TOSSICITA’ DELLA CANNABIS

 

1.Prini P, Rusconi F, Zamberletti E, et al. Adolescent THC exposure in female rats leads to cognitive deficitsthrough a mechanism involving chromatin modifications in the prefrontal cortex. J Psychiatry Neurosci.

2018;43(2):87–101. doi:10.1503/jpn.170082

2 Puighermanal E, Busquets-Garcia A, Maldonado R, Ozaita A. Cellular and intracellular mechanismsinvolved in the cognitive impairment of cannabinoids. Philos Trans R Soc Lond B Biol Sci.

2012;367(1607):3254–3263. doi:10.1098/rstb.2011.0384

“Both acute and chronic exposure to cannabis are associated with dose-related cognitive impairments,most consistently in attention, working memory, verbal learning and memory functions in animals [5,6] andin humans [64,65]. In addition to reduced learning, heavy cannabis use is also associated with a decreasedmental flexibility, increased perseveration and reduced ability to sustain attention [66]. Long-term heavycannabis users show impairments in memory and attention that, depending on the task analysed, might bereversible [67], although in some cases they persist beyond the period of intoxication and get worse withincreasing years of regular cannabis use [68].”

3 Gunasekaran N, Long LE, Dawson BL, et al. Reintoxication: the release of fat-stored delta(9)-tetrahydrocannabinol (THC) into blood is enhanced by food deprivation or ACTH exposure. Br J Pharmacol.

2009;158(5):1330–1337. doi:10.1111/j.1476-5381.2009.00399.x

4 Crippa JA, Guimarães FS, Campos AC, Zuardi AW. Translational Investigation of the Therapeutic Potentialof Cannabidiol (CBD): Toward a New Age. Front Immunol. 2018;9:2009. Published 2018 Sep 21.doi:10.3389/fimmu.2018.02009

 

 

3 pensieri riguardo “Il II° GOVERNO CONTE VUOLE LEGALIZZARE LA CANNABIS “LIGHT””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *